Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 4 giorni fa S. Elisa vergine

Date rapide

Oggi: 26 giugno

Ieri: 25 giugno

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Occhi su Salerno - Il Magazine di SalernoOcchi su Salerno Costiera Amalfitana

Il Magazine di Salerno

Occhi su Salerno

Tu sei qui: AttualitàMare sporco, Giovanni Giudice (Cisal): «Grave problema di depurazione. Così si danneggia il turismo e si perdono posti di lavoro»

Attualità

Mare e ambiente

Mare sporco, Giovanni Giudice (Cisal): «Grave problema di depurazione. Così si danneggia il turismo e si perdono posti di lavoro»

Il responsabile confederale del sindacato si esprime sui dati emersi dallo studio di Legambiente: «Istituzioni e organi di controllo devono fare la propria parte»

Scritto da (admin), mercoledì 22 agosto 2018 13:07:35

Ultimo aggiornamento mercoledì 22 agosto 2018 13:07:35

«Stiamo rovinando da soli la nostra grande risorsa mare e, di conseguenza, il nostro fondamentale settore del turismo». Il responsabile confederale della Cisal Salerno, Giovanni Giudice, commenta così i dati emersi dallo studio di Goletta Verde di Legambiente, che hanno consegnato una fotografia allarmante dello stato di salute delle acque campane.

Stando a quanto emerso, il 64% dei 31 punti monitorati è risultato inquinato o fortemente inquinato. Nello specifico, i punti più a rischio sono la foce del fiume Irno a Salerno; quella del fiume Sarno tra Castellammare e Torre Annunziata; quella del torrente Asa a Pontecagnano, quella del fiume Picentino tra Salerno e Pontecagnano; quella del Tusciano a Battipaglia; quella del Rio Arena tra Castellabate e Montecorice e, infine, quella del fiume Bussento a Policastro Bussentino.

«Siamo di fronte ad un chiaro problema di depurazione delle acque - sostiene Giudice - L'estate che si avvia a conclusione è stata caratterizzata da numerose segnalazioni di mare in condizioni davvero drammatiche. Di fatto, la regola è diventato il mare sporco, l'eccezione quello pulito. Per un territorio che vive di turismo come quello salernitano, e quello campano più in generale, è una situazione assolutamente inconcepibile, nonché controproducente. Un mare inquinato compromette il turismo e tutta la filiera ad esso connessa. Ciò, infatti, significa meno presenze nelle nostre mete d'eccellenza e, di conseguenza, meno lavoro per le strutture ricettive e meno possibilità di assunzioni, seppur stagionali, per i lavoratori del comparto».

Il segretario Giovanni Giudice, dunque, rivolge un appello alle istituzioni e agli organi competenti: «È assolutamente necessario che vi sia una stretta decisiva sui controlli. Sono ancora troppe le irregolarità che si registrano ogni giorno lungo le nostre coste. Il Salernitano non può essere ostaggio di impianti di depurazione malfunzionanti, scarichi abusivi, fognature non allacciate. Chi di dovere ha l'obbligo civile e morale di intervenire, al fine di tutelare il territorio e la sua economia».

Galleria Fotografica

rank:

Attualità

Attualità

Mai più dubbi, mai più rischio di errori, è arrivata a Salerno la App che rende la differenziata un gioco da ragazzi!

Per facilitare la vita ai cittadini, il Comune di Salerno e la Salerno Pulita S.P.A., hanno adottato e messo a disposizione Junker, una APP (per smartphone android o apple) che riconosce con un solo clic quello che stiamo gettando e ci dice come fare secondo la normativa del nostro territorio. Semplice...

Attualità

Ritrovato a Paestum un altro monumento dorico

Togliendo quello che negli anni era divenuta una vera e propria giungla che copriva il versante occidentale delle mura di Paestum, gli archeologi del Parco Archeologico si sono imbattuti in una scoperta del tutto inattesa: capitelli, colonne, cornicioni e triglifi di un edificio dorico nella città dei...

Attualità

IL TEATRO DI ANTONELLO DE ROSA CONTRO IL BULLISMO

Il regista Antonello De Rosa, vanto del panorama teatrale affronterà attraverso al sua arte, la piaga del bullismo. De Rosa, figura professionale specializzata del mondo teatrale ,entra nelle aule della Scuola Media Statale "Giovanni Lanzalone" grazie al progetto Scuola Viva. È iniziato un nuovo percorso...

Attualità

Disegna la Carità

La Caritas Diocesana di Salerno Campagna Acerno lancia il concorso "Disegna la carità", rivolto a tutti i ragazzi in età scolare. Lo scopo dell'iniziativa è quello di ricavare dai disegni dei partecipanti un logo che accompagni poi le azioni di "carità" messe in campo dalla Caritas diocesana. È anche...