Ultimo aggiornamento 1 ora fa S. Arsenio diacono

Date rapide

Oggi: 19 luglio

Ieri: 18 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Occhi su Salerno Costiera Amalfitana

Il Magazine di Salerno

Occhi su Salerno - Il Magazine di Salerno Il Magazine di Salerno

Caseificio "La Tramontina" - Prima Cotta, la Mozzarella di Bufala Campana fuori dal coro. Caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàSmall Boutique Hotel in Costiera Amalfitana, Villa Romana Hotel & SPAHotel Marina Riviera Amalfi - Luxury 4 Stars Holte in Amalfi - Swimming Pool - Bistrot - Gourmet

Tu sei qui: CronacaAllarme inquinamento fiume Sarno da Scafati a Castellammare: chiazza in mare e affluenti marroni

Pasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830

Cronaca

Scafati, Castellammare di Stabia, fiume Sarno, inquinamento

Allarme inquinamento fiume Sarno da Scafati a Castellammare: chiazza in mare e affluenti marroni

Borrelli: “Così da anni ma il contrasto agli sversamenti abusivi sempre troppo blando. Subito controlli sulle industrie conserviere.”

Inserito da (Redazione Costa d'Amalfi), martedì 4 luglio 2023 11:43:47

Si è accesa la spia rossa per quanto concerne i livelli di inquinamento del fiume Sarno: da Scafati a Castellammare di Stabia (zona Rovigliano) la situazione è allarmante.

Nel comune stabiese si è formata in mare un'enorme chiazza nera che si vede anche a distanza. La polizia ambientale sospetta che dietro questa presenza di acqua sporca che arriva alla foce del Sarno vi sia la mano dell'uomo. Infatti sarebbero numerose le aziende che, approfittando anche delle abbondanti piogge dei giorni scorsi, sversano illecitamente nel fiume una quantità di materiale che dovrebbe passare per i depuratori.

A Scafati, invece, le acque del Rio Sguazzatoio si sono tinte di marrone come anche hanno documentato e raccontato alcuni cittadini che si sono rivolti al deputato dell'alleanza Verdi-Sinistra Francesco Emilio Borrelli:

"Questo è il Rio Sguazzatoio che confluisce nell'Alveo Nocerino Sarnese che a sua volta si unisce al Sarno a pochi metri dalla Caserma dei Carabinieri in via Oberdan. È una storia che si ripete ogni anno in questo periodo in contemporanea alla maggiore attività delle industrie conserviere e tra poco come ogni anno inizierà la puzza nauseabonda."

"Sono anni che il fiume Sarno fa parlare di sé per l'inquinamento, i miasmi e le malattie che causa alla popolazione. Eppure tutto continua a procedere sempre nella stessa direzione. La Regione Campania lavora ad un progetto che punta al disinquinamento del fiume entro il 2025 ma l'obiettivo sembra, ad oggi, essere ben lontano se la logica del profitto e del risparmio prende il sopravvento su quella della difesa della natura e se non ci si adopera nel contrastare, nei fatti e non più a parole, quelle aziende scorrette e criminali che sversano liquami e residui di lavorazioni in acqua e gli scarichi abusivi delle abitazioni."- dichiara Borrelli- "Abbiamo allertato l'assessorato regionale ed il ministero dell'ambiente per intensificare gli interventi. Nel frattempo abbiamo chiesto alla Polizia Ambientale e all'Arpac di effettuare verifiche e controlli a tappeto a Castellammare, Scafati e tutti i comuni dove è più alta e la presenza di industrie conserviere."

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Occhi su Salerno!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank: 108523108

Cronaca

Lottizzazione abusiva, sequestro preventivo di due strutture turistiche ricettive a Capaccio Paestum

Nella mattina di oggi, 19 luglio, in una località costiera di Capaccio Paestum, i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Salerno e del Nucleo Tutela del Patrimonio Culturale di Napoli hanno dato esecuzione a un decreto di sequestro preventivo, emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale...

Le vittime dell’incidente sull’A2 erano gli avvocati Mario Valiante e Wilma Fezza: annullato spettacolo a Pellezzano

Nel maxi incidente di questa mattina, a Eboli, in autostrada, sono morti i noti avvocati Mario Valiante e Wilma Fezza, marito e moglie di Pellezzano, professionisti stimati e conosciuti, impegnati anche nell'associazionismo e nello sport. «È impossibile trovare le parole giuste per rappresentare il dolore...

Tragico incidente sull'A2 all'altezza di Eboli: due vittime e numerosi feriti, anche gravi

Un grave incidente stradale si è verificato questa mattina, 18 luglio, intorno alle 11, sull'autostrada A2, direzione sud, all'altezza dello svincolo per Eboli (Sa). L'incidente ha coinvolto otto veicoli, tra cui un camion, causando un bilancio drammatico: due vittime e numerosi feriti, alcuni dei quali...

Salerno, dipendente comunale aggredito da un gruppo di senzatetto alla piscina “Vitale”. La Csa chiede maggiore sicurezza

Il 13 luglio scorso, presso la piscina principale della città di Salerno, la "Simone Vitale", si è verificato un grave episodio di aggressione. Matteo Renna, dipendente comunale e addetto alla direzione dell'impianto, è stato accerchiato e minacciato da un gruppo di senzatetto, probabilmente extracomunitari,...

Salerno, uomo filma bagnanti con il cellulare e si tocca le parti intime: arrestato

Nel pomeriggio di domenica 14 luglio, il personale della Sezione Volanti della Questura di Salerno ha proceduto all'arresto di un uomo per il reato di Resistenza a Pubblico Ufficiale, ovvero denunciato a piede libero per il reato di atti osceni in luogo pubblico. Secondo la ricostruzione operata dalla...