Occhi su Salerno - Il Magazine di Salerno

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Occhi su Salerno - Il Magazine di Salerno

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

Ultimo aggiornamento 8 ore fa S. M. Maddalena de' Pazzi

Date rapide

Oggi: 25 maggio

Ieri: 24 maggio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Occhi su Salerno Costiera Amalfitana

Il Magazine di Salerno

Occhi su Salerno - Il Magazine di Salerno Il Magazine di Salerno

Caseificio "La Tramontina" - Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàSmall Boutique Hotel in Costiera Amalfitana, Villa Romana Hotel & SPAHotel Marina Riviera Amalfi - Luxury 4 Stars Holte in Amalfi - Swimming Pool - Bistrot - Gourmet

Tu sei qui: CronacaPresunta discriminazione omofobica al Pronto soccorso di Salerno, Gip archivia indagine. Nursind: «Troppi silenzi in questa vicenda»

Pasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830

Cronaca

Salerno, Ruggi, ospedale, sindacato, pronto soccorso, omofobia

Presunta discriminazione omofobica al Pronto soccorso di Salerno, Gip archivia indagine. Nursind: «Troppi silenzi in questa vicenda»

Tomasco ha condannato l'«immobilismo e il silenzio» da parte della direzione strategica del Ruggi, sottolineando che la mancanza di azione ha contribuito a danneggiare la reputazione dell'istituzione e a minare il senso di appartenenza dei lavoratori: «Avete sperato che la situazione finisse nel dimenticatoio, ma noi continuiamo a ricordare la rabbia di quei giorni»

Inserito da (PNo Editorial Board), mercoledì 18 ottobre 2023 08:57:47

Era il 13 agosto 2022 quando la notizia di una presunta discriminazione omofobica verso un infermiere da parte dell'allora coordinatrice e del direttore del pronto soccorso del Ruggi di Salerno fece scalpore. Adesso, dopo oltre un anno, Biagio Tomasco, segretario generale della Nursind Salerno, si alza per difendere la giustizia e la trasparenza nei luoghi di lavoro.

Il caso ha recentemente visto la conclusione delle indagini da parte del Gip del Tribunale di Salerno con un'archiviazione, ma ha lasciato in sospeso molte questioni riguardanti la gestione della controversia e il trattamento riservato agli operatori sanitari coinvolti. Nonostante l'archiviazione, infatti, restano il danno di immagine al Ruggi, come l'allontanamento dell'allora coordinatrice dal Pronto soccorso e dell'infermiere che denunciava la discriminazione.

Tomasco ha espresso la sua profonda preoccupazione riguardo ai fatti: «Siamo contro ogni forma di discriminazione, ma allo stesso tempo siamo rispettosi del lavoro fatto dagli inquirenti e del giudizio di chi è sopra le parti a tutela della giustizia».

Il segretario generale del Nursind di Salerno, dunque, ha enfatizzato il ruolo cruciale delle istituzioni sanitarie nella tutela dei lavoratori e nella promozione di un ambiente di lavoro libero da discriminazioni di qualsiasi tipo. «Siamo portatori di un sentimento di solidarietà verso chiunque abbia ricevuto un danno, psicologico e lavorativo, da tutta questa triste vicenda, in primis del direttore e dell'allora coordinatrice del Pronto soccorso dell'ospedale di Salerno, ma anche dello stesso infermiere che denunciava le discriminazioni».

Tomasco ha anche condannato l'«immobilismo e il silenzio» da parte della direzione strategica del Ruggi, sottolineando che la mancanza di azione ha contribuito a danneggiare la reputazione dell'istituzione e a minare il senso di appartenenza dei lavoratori. «Avete sperato che la situazione finisse nel dimenticatoio, ma noi continuiamo a ricordare la rabbia di quei giorni. Siete lì perché l'azione della macchina della Pubblica amministrazione richiede capacità, conoscenze ed integrità morali superiori alla norma che oggi avete l'obbligo di dimostrare - ha affermato nel suo appello ai manager -. Siete ancora in tempo. Esprimete apprezzamento agli inquirenti per la conclusione delle indagini e per avere fatto luce su una vicenda che farebbe nascondere la testa sotto la sabbia a qualsiasi professionista ed esprimete solidarietà e vicinanza alle vittime di tutto questo gran rumore, perché il vostro silenzio non rende dignità e non costruisce senso di appartenenza dei lavoratori verso questa azienda, che continuerà anche dopo di voi e noi ad erogare salute senza alcun tipo di discriminazione».

Il caso al Ruggi ha suscitato una riflessione più ampia sulla necessità di affrontare le discriminazioni e di promuovere un ambiente di lavoro rispettoso e inclusivo in tutti gli istituti sanitari. Su questo fronte, il Nursind Salerno rimane impegnati a garantire che il buon nome dei lavoratori della provincia.

 

Leggi anche:

Salerno, infermiere del "Ruggi" va dai carabinieri: «Io discriminato da primario e caposala perché omosessuale»

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Occhi su Salerno!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

Omofobia al Ruggi<br />&copy; Massimiliano D'Uva Omofobia al Ruggi © Massimiliano D'Uva

rank: 10059103

Cronaca

Salerno, sequestrati 14mila litri carburante: titolare società denunciato per frode

Un'importante operazione di controllo sui distributori stradali di carburante ha portato al sequestro di notevoli quantità di carburante e alla denuncia del rappresentante legale di una società a Salerno. L'azione, condotta dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza e dall'Ufficio delle Dogane...

Difformità nei lavori della Cittadella Giudiziaria di Salerno: quattro società nei guai

Quattro società operanti nel settore delle costruzioni di edifici residenziali e dell'installazione, riparazione e manutenzione di ascensori sono state destinatarie di un'ordinanza della Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Salerno, che vieta loro di contrattare con la pubblica amministrazione...

Salerno, cadavere rinvenuto sul lungomare: identificato come un 53enne di Avellino

Questa mattina, 22 maggio, è stato trovato un cadavere nell'area del lungomare Marconi a Salerno. La Polizia di Stato è intervenuta dopo le segnalazioni di alcuni residenti. Il corpo è stato identificato come un 53enne di Avellino. Un primo esame non ha rivelato segni evidenti di violenza. Tra le ipotesi...

Salerno, incendio ad un'auto in Via Schiavone: intervento dei Vigili del Fuoco /foto

Un incendio ha completamente distrutto una Fiat Panda parcheggiata in Via Raffaele Schiavone, nel Quartiere Europa, intorno alle 00:50 di questa notte. L'allarme è stato dato da alcuni abitanti della zona, che hanno notato le fiamme avvolgere l'auto e hanno immediatamente contattato la sala operativa...

Scafati, l’operaio 21enne deceduto sul lavoro era assunto in nero

Sarebbe stato assunto in nero il 21enne deceduto sul lavoro nel pomeriggio di venerdì in un grave incidente avvenuto a Scafati, in provincia di Salerno, mentre era impegnato nella ristrutturazione di uno stabile in pieno centro. Alessandro Panariello, così si chiamava, è la terza vittima di incidenti...

Occhi su Salerno - Il Magazine di Salerno

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.