Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 ora fa Conv. di S. Paolo apost.

Date rapide

Oggi: 25 gennaio

Ieri: 24 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Occhi su Salerno - Il Magazine di SalernoOcchi su Salerno Costiera Amalfitana

Il Magazine di Salerno

Sal De Riso Shop il nuovo portale con tutta la dolcezza del Maestro Pasticciere più amato d'Italia a portata di clickDal 1830 la pasticceria Pansa di Amalfi rende più dolci le nostre giornate. Hotel in Amalfi, Hotel Amalfi Coast, Albergo di Charme in Costiera Amalfitana, Luxury Hotel, Hotel Marina RivieraMielePiù, la scelta infinita - Atripalda e Salerno, 8000mq di esposizione con Vendita Arredo Bagno, leader in CampaniaContract AR.DA Hotel Furniture - Gli specialisti dell'arredamentoCardine SRL, lavori in quota, protezione, prevenzione, pannelli in fune d'acciaio, lavori di edilizia, interventi urgenti post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoLuxury Hotel Santa Caterina in Amalfi Genea Consorzio energetico, progettazione, energie rinnovabili, impianti fotovoltaici, efficienza energetica

Occhi su Salerno

Sal De Riso Shop il nuovo portale con tutta la dolcezza del Maestro Pasticciere più amato d'Italia a portata di clickDal 1830 la pasticceria Pansa di Amalfi rende più dolci le nostre giornate. Hotel in Amalfi, Hotel Amalfi Coast, Albergo di Charme in Costiera Amalfitana, Luxury Hotel, Hotel Marina RivieraMielePiù, la scelta infinita - Atripalda e Salerno, 8000mq di esposizione con Vendita Arredo Bagno, leader in CampaniaContract AR.DA Hotel Furniture - Gli specialisti dell'arredamentoCardine SRL, lavori in quota, protezione, prevenzione, pannelli in fune d'acciaio, lavori di edilizia, interventi urgenti post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoLuxury Hotel Santa Caterina in Amalfi Genea Consorzio energetico, progettazione, energie rinnovabili, impianti fotovoltaici, efficienza energetica

Tu sei qui: Cronaca, Notizie, LifestyleCampania resta zona rossa fino al 3 dicembre, De Luca: «Nessun criterio oggettivo, motivi di politica politicante»

Cronaca, Notizie, Lifestyle

Campania, coronavirus, contagi, zona rossa, De Luca, Speranza, politica

Campania resta zona rossa fino al 3 dicembre, De Luca: «Nessun criterio oggettivo, motivi di politica politicante»

La Campania rimane in zona rossa, mentre Calabria, Lombardia e Piemonte passano alla fascia arancione e Liguria e Sicilia in quella gialla. De Luca ha lasciato intendere che anche se le zone non sono un sistema che funziona con efficacia, alcune regioni sono passate in zone a rischio meno alto perché comunicano dati inesatti

Scritto da (Maria Abate), venerdì 27 novembre 2020 21:54:38

Ultimo aggiornamento sabato 28 novembre 2020 09:08:29

Con il comunicato n.302 il Ministero della Salute annuncia che il ministro Roberto Speranza ha firmato una nuova ordinanza che rinnova, fino al 3 dicembre, le misure per Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Marche e Toscana.

La Regione del governatore Vincenzo De Luca, dunque, rimane in zona rossa, mentre Calabria, Lombardia e Piemonte passano alla fascia arancione e Liguria e Sicilia in quella gialla.

Dopo queste disposizioni appaiono più chiare le dichiarazioni che oggi De Luca ha fatto nella consueta diretta Facebook del venerdì: «La mia opinione resta che le zone siano una buffonata. Per alcuni motivi ci sono ragioni oggettive sulla scelta della classificazione da adottare, per altro questa scelta rinvia semplicemente a motivi di politica politicante. La sanità non c'entra niente».

Nella stessa diretta, infatti, aveva lasciato intendere che anche se le zone non sono un sistema che funziona con efficacia, alcune regioni sono passate in zone a rischio meno alto perché comunicano dati inesatti. Viene da pensare al caso della Calabria, che è passata in zona arancione pur essendo note tutte le difficoltà sanitarie che sta attraversando.

Se la Campania comunica in modo trasparente, ha affermato il Governatore, «in queste ore sta emergendo il fatto che vi sono Regioni in Italia che danno dati falsi in merito alle terapie intensive per abbassare il tasso di occupazione. Ci sono anche regioni che comunicano più tamponi di quelli che vengono fatti per far abbassare la percentuale di contagi. Vi inseriscono anche quelli cosiddetti "rapidi", tanto che nemmeno al Ministero sanno quanti sono i tamponi molecolari e quanti sono i test rapidi effettuati. Per me è una cosa scandalosa. La Regione Campania nel bollettino giornaliero comunica quelli molecolari».

E, dopo l'annuncio di Speranza, il Governatore ha dedicato al Governo un post pregno di ironia.

«Apprendo con viva emozione - ha scritto sulla propria pagina Facebook - la decisione del Governo sulle zone Covid. Noi siamo com'è noto, da sempre, per la linea del rigore e della prudenza. Dunque, esprimo la mia piena condivisione, purtroppo solo virtuale, visto che l'unica zona rossa realmente esistente da noi è la zona dell'aglianico. Tutto il resto è propaganda. I controlli sono pari a zero. Sono in libera uscita tutti, tranne i venditori di pantofole di panno beige».

«Apprezzo tuttavia la coerenza del Governo: solo tre giorni per entrare in zona rossa; ancora tre giorni per uscirne, senza spiegare mai nulla», ha commentato.

E ha aggiunto: «Rinnoviamo intanto la richiesta al Governo di fare un'operazione trasparenza, rendendo pubblici, per tutte le regioni: i dati veri sulle terapie intensive realmente esistenti; i dati chiari e non confusi, sulla tipologia dei tamponi effettuati. Con immutata stima e commossa partecipazione».

Ad essere in disaccordo con i criteri di valutazione delle zone è anche il presidente della Regione Valle d'Aosta Erik Lavevaz, in polemica con la scelta del Governo di non riclassificare la regione in zona arancione, che su Twitter ha scritto: «Ieri abbiamo ricoverato un cittadino Biellese perché tante rianimazioni del Piemonte erano sature. Oggi deduciamo (da Roma non arrivano comunicazioni) che rimarremo zona rossa e ad ora non sappiamo perché. Roma deve darci risposte chiare, questa non è serietà».

Ad ogni modo, si tratta di una disposizione che varrà soltanto fino al 3 dicembre, quando il premier Conte firmerà il nuovo Dpcm con le misure pensate per il periodo natalizio.

Leggi anche:

De Luca commenta zona rossa: «Controlli zero. Siamo nelle mani del Signore e della Regione Campania»

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Occhi su Salerno!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca, Notizie, Lifestyle

Cronaca, Notizie, Lifestyle

Più controlli a Scafati, multati cittadini e gestori di locali. Sindaco: «Non faremo sconti a nessuno»

Per limitare la diffusione del contagio da Covid-19, il sindaco di Scafati, Cristoforo Salvati, ha chiesto alle forze dell'ordine di intensificare i controlli sul territorio comunale. Nel fine settimana sono stati eseguiti due provvedimenti di chiusura a carico di altrettanti bar per inosservanza delle...

Cronaca, Notizie, Lifestyle

Covid, oltre 50 positivi ad Olevano sul Tusciano: scuole chiuse fino al 30 gennaio

Mentre oggi gli alunni delle medie della Campania e del Salernitano fanno il loro rientro in classe dopo mesi di didattica a distanza, il piccolo comune di Olevano sul Tusciano ha deciso di chiudere tutte le scuole fino al 31 gennaio. Una decisione sofferta ma necessaria a causa dell'incremento dei contagi....

Cronaca, Notizie, Lifestyle

Scuola, oggi riaprono le medie tra dubbi e polemiche: nel Salernitano 160 alunni in quarantena

Ritorno in classe per 33mila studenti del Salernitano, ma la preoccupazione resta molto alta. Come riporta il quotidiano "Il Mattino", infatti, sono circa 160 gli allievi in quarantena a causa del Covid-19. E oggi è previsto il ritorno in aula anche degli alunni delle medie, mentre il 1° febbraio toccherà...

Cronaca, Notizie, Lifestyle

Malore durante partita di tennis, Nocera piange il dottor Mauro D'Auria

Dramma all'ospedale Umberto I di Nocera Inferiore, dove stamattina è morto il dottor Mauro D'Auria. Il gastroenterologo dell'ospedale dell'Agro, molto stimato da colleghi e pazienti, è stato stroncato da un infarto all'età di 45 anni. D'Auria lascia la moglie e un figlio piccolo. Stando a quanto appreso,...

Connectivia Fiber soluzione. Soluzioni di connettività in fibra e wireless ad altissime prestazioni, Internet service ProviderSal De Riso Costa d'Amalfi la pasticceria in Costiera AmalfitanaMielePiù, la scelta infinita. Ecobuonus 65%, sconto in fattura, migliora l'efficienza energetica della tua abitazioneLI.RA TV Salerno, il portale news della TV in Provincia di Salerno e in Campania, Costiera Amalfitana, Cilento, Napoli, Avellino, Caserta, Benevento