Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 12 ore fa S. Ignazio d'Antiochia

Date rapide

Oggi: 17 ottobre

Ieri: 16 ottobre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Occhi su Salerno - Il Magazine di SalernoOcchi su Salerno Costiera Amalfitana

Il Magazine di Salerno

Terra di Limoni, il limoncella della Costa d'Amalfi con Limoni IGPConnectivia è il tuo partner per la fibra con connessioni a partire da euro 22,90 al mese Buona Pasqua dalla Pasticceria Pansa di Amalfi. Da oggi è possibile prenotare i vostri dolci di Pasqua direttamente on lineSal De Riso Shop il nuovo portale con tutta la dolcezza del Maestro Pasticciere più amato d'Italia a portata di clickMielePiù, la scelta infinita - Atripalda e Salerno, 8000mq di esposizione con Vendita Arredo Bagno, leader in CampaniaContract AR.DA Hotel Furniture - Gli specialisti dell'arredamentoCardine SRL, lavori in quota, protezione, prevenzione, pannelli in fune d'acciaio, lavori di edilizia, interventi urgenti post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoLuxury Hotel Santa Caterina in Amalfi Genea Consorzio energetico, progettazione, energie rinnovabili, impianti fotovoltaici, efficienza energetica

Occhi su Salerno

Terra di Limoni, il limoncella della Costa d'Amalfi con Limoni IGPConnectivia è il tuo partner per la fibra con connessioni a partire da euro 22,90 al mese Buona Pasqua dalla Pasticceria Pansa di Amalfi. Da oggi è possibile prenotare i vostri dolci di Pasqua direttamente on lineSal De Riso Shop il nuovo portale con tutta la dolcezza del Maestro Pasticciere più amato d'Italia a portata di clickMielePiù, la scelta infinita - Atripalda e Salerno, 8000mq di esposizione con Vendita Arredo Bagno, leader in CampaniaContract AR.DA Hotel Furniture - Gli specialisti dell'arredamentoCardine SRL, lavori in quota, protezione, prevenzione, pannelli in fune d'acciaio, lavori di edilizia, interventi urgenti post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoLuxury Hotel Santa Caterina in Amalfi Genea Consorzio energetico, progettazione, energie rinnovabili, impianti fotovoltaici, efficienza energetica

Tu sei qui: Cronaca, Notizie, Lifestyle«Laura Ziliani uccisa per il suo patrimonio», arrestate due figlie e il genero

Cronaca, Notizie, Lifestyle

Omicidio, Laura Ziliani, figlie, genero, arresto

«Laura Ziliani uccisa per il suo patrimonio», arrestate due figlie e il genero

Quella che sembrava una morte per un incidente in montagna, si è rivelata tutt’altro. Ieri sono state arrestate dai carabinieri di Brescia due delle tre figlie della donna e il fidanzato della maggiore

Scritto da (Maria Abate), sabato 25 settembre 2021 13:02:26

Ultimo aggiornamento sabato 25 settembre 2021 13:02:26

L'otto maggio scorso Laura Ziliani, ex vigilessa di Temù, nel Bresciano, era svanita nel nulla. Poi, il suo cadavere è stato trovato tra la vegetazione nel paese dell'Alta Valcamonica l'otto agosto. Aveva 55 anni ed era vedova.

Quella che sembrava una morte per un incidente in montagna, si è rivelata tutt'altro. Ieri sono state arrestate dai carabinieri di Brescia due delle tre figlie della donna, Silvia e Paola Zani (la prima di 27 anni, la seconda di 19), e il fidanzato della maggiore, Mirto Milani.

Nelle 38 pagine degli atti emergerebbe una chiara volontà omicida degli arrestati: «Il proposito omicidiario è il frutto di una lunga premeditazione che ha permesso ai tre indagati di organizzare un piano criminoso che ha consentito loro di celare per lungo tempo la morte della donna e di depistare le indagini a loro carico».

Laura fu prima narcotizzata con un potente sonnifero e poi uccisa. Nel corpo sono state trovate tracce di benzodiazepine.

Secondo gli inquirenti, il movente è di natura economica: «I tre indagati avevano un chiaro interesse a sostituirsi a Laura Ziliani nell'amministrazione di un vasto patrimonio immobiliare al fine di risolvere i rispettivi problemi economici».

Ma Laura aveva anche un'altra figlia, Lucia, la sola a non venire nemmeno sfiorata dall'inchiesta sulla tragica morte della loro madre e affetta da un lieve ritardo cognitivo.

Al pubblico ministero, che l'ha sentita lo scorso 6 luglio, aveva detto di non fidarsi delle sorelle: «Hanno trattato molto male la mamma, soprattutto Silvia. Si arrabbiavano spesso con lei, perché dicevano che non le manteneva, non dava loro abbastanza soldi, soprattutto Paola... Le mantiene la mamma, anche perché Silvia è stata licenziata ben tre volte».

«Ho sempre avuto l'impressione che tutti e tre fossero troppo attaccati al denaro — ha detto la madre della vittima, Marisa Cinelli, nonna delle ragazze —. Mirto gestisce gli averi della famiglia Zani-Ziliani come fossero i suoi... Lui e sua madre si occupano degli appartamenti di mia figlia, al punto che lei dopo la scomparsa avrebbe contattato qualche affittuaria intimandole di saldare i debiti e di consegnarle la somma di denaro».

«Un'amica di Laura mi ha detto che a Pasqua le aveva confidato di avere paura delle figlie», rivela il sindaco di Temù, Giuseppe Pasina, che ricorda la stranezza di quella famiglia: «Le ragazze uscivano poco, non avevano molte amicizie, direi caratterialmente un po' chiuse. Solo la mezzana è simpatica e aperta».

Il fidanzato della prima aveva una relazione anche con la sorella minore. Su di lui si è espresso il parroco del paese, don Martino: «È molto particolare, non vorrei che le avesse plagiate».

Anche il compagno di Laura, Riccardo Lorenzi, aveva commentato con perplessità il ritrovamento di un paio di jeans nella boscaglia: oltre a non riconoscere il pantalone rinvenuto, aveva segnalato di non aver mai visto la compagna fare una escursione in montagna indossando dei jeans.

«Nel corso di una conversazione registrata il 7.07.2021 tra Zani Paola ed un'amica, la prima, interrogata dalla conoscente circa quello che sarebbe potuto uscire dai computer sequestrati presso la loro abitazione, si mostrava preoccupata in quanto su un canale di "crime" Mirto ha fatto ricerche su come uccidere la gente, piante velenose, crimini perfetti, serial killer, torture, asserendo che anche la sorella Silvia e lei stessa risultavano iscritte ad un canale di Youtube denominato "truecrime", a dire della stessa indagata avente contenuto "informativo"». Si legge negli atti.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Occhi su Salerno!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca, Notizie, Lifestyle

Cronaca, Notizie, Lifestyle

16 ottobre 1943. 78 anni fa l'orrore del rastrellamento del Ghetto di Roma

Sono passati settantotto anni da quel buio sabato del 16 ottobre del 1943, quando i nazisti iniziarono il rastrellamento del Ghetto di Roma che non risparmiò gli altri quartieri della Capitale come Trastevere, Monteverde fino a Testaccio. Furono 1259 le persone, metà delle quali donne e più di 200 bambini,...

Cronaca, Notizie, Lifestyle

Sfregio a Mercato San Severino, danneggiate con vernice due cappelle: indagini in corso

Vandali in azione a Mercato San Severino. Nella mattinata del 13 ottobre scorso, alle 11:01 per la precisione, una persona è entrata in chiesa ed ha danneggiato con della vernice la cappella di S. Antonio e quella dell'Immacolata. Le Forze dell'Ordine sono state avvisate ed abbiamo sporto regolare denuncia....

Cronaca, Notizie, Lifestyle

Scoperto canile lager a Pontecagnano, salvati 20 cuccioli. Denunciato proprietario

A Pontecagnano Faiano è stato scoperto un canile lager, dove ventuno animali erano impauriti, in condizioni precarie, malati e pieni di zecche. Ad intervenire sul posto i carabinieri forestali di San Cipriano Picentino e l'Asl veterinaria con il dottor Gaetano Salzano. Indispensabile nella vicenda, come...

Cronaca, Notizie, Lifestyle

Si legge di meno, ma i “lettori forti” fanno crescere l’editoria con il 31% in più di libri venduti rispetto al 2020

"Un buon libro è un compagno che ci fa passare dei momenti felici", scriveva Giacomo Leopardi. E c'è chi se n'è accorto specialmente nella solitudine del lockdown, quando scegliere di leggere un libro ha reso meno cupa la mancanza di rapporti sociali. L'Indagine a cura del Centro per il libro e la lettura...

Alden Consulenti d'impresa - Cava de' Tirreni - Salerno - Costiera AmalfitanaSal De Riso Costa d'Amalfi la pasticceria in Costiera AmalfitanaLI.RA TV Salerno, il portale news della TV in Provincia di Salerno e in Campania, Costiera Amalfitana, Cilento, Napoli, Avellino, Caserta, Benevento