Occhi su Salerno - Il Magazine di Salerno

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Occhi su Salerno - Il Magazine di Salerno

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

Ultimo aggiornamento 5 ore fa S. Marino martire

Date rapide

Oggi: 3 marzo

Ieri: 2 marzo

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Occhi su Salerno Costiera Amalfitana

Il Magazine di Salerno

Occhi su Salerno - Il Magazine di Salerno Il Magazine di Salerno

 Prima Cotta, Caseificio "La Tramontina" - Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàSmall Boutique Hotel in Costiera Amalfitana, Villa Romana Hotel & SPAHotel Marina Riviera Amalfi - Luxury 4 Stars Holte in Amalfi - Swimming Pool - Bistrot - Gourmet

Tu sei qui: Economia e TurismoCapitale italiana della cultura 2024: candidatura dell'Unione Comuni Paestum Alto Cilento

Pasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830

Economia e Turismo

Cilento, Paestum, Unione, Candidatura, Capitale italiana della cultura

Capitale italiana della cultura 2024: candidatura dell'Unione Comuni Paestum Alto Cilento

"Paestum Alto Cilento è l'unica realtà campana in lizza ed è anche l'unica unione di comuni in competizione a livello nazionale. Dovrà sfidare importanti competitor del panorama italiano", ha detto il consigliere provinciale Francesco Morra, nominato componente della cabina di regia per la candidatura

Inserito da (Maria Abate), lunedì 28 febbraio 2022 11:46:36

Il presidente della Provincia di Salerno Michele Strianese ha nominato il consigliere provinciale Francesco Morra componente della cabina di regia per la candidatura dell'Unione Comuni Paestum Alto Cilento a Capitale italiana della cultura 2024.

"Il consigliere Morra - ha dichiarato Strianese - all'interno del Consiglio provinciale è il delegato alle Politiche culturali, valorizzazione e conservazione del patrimonio museale delle biblioteche e dei beni culturali dell'Ente e sarà lui il referente che rappresenterà Palazzo Sant'Agostino nella cabina di regia, a seguito della richiesta del sindaco di Capaccio-Paestum, dopo che "La cultura dell'Unione", il dossier di candidatura dell'Unione Comuni Paestum Alto Cilento è stato selezionato dalla commissione del Ministero della Cultura tra i dieci finalisti per il titolo di Capitale italiana della cultura 2024. In questi mesi abbiamo già fornito il nostro contributo al dossier che il prossimo 4 marzo sarà presentato alla commissione presieduta da Silvia Calandrelli, direttore della struttura Cultura e Educational Rai".

Sono undici i comuni che da circa vent'anni fanno parte di "Paestum Alto Cilento": Agropoli, Capaccio-Paestum, Cicerale, Giungano, Laureana Cilento, Lustra, Ogliastro Cilento, Perdifumo, Prignano, Rutino e Torchiara, a cui si aggiungono, in vista della candidatura, 107 partner e tre siti Unesco. La "Cultura dell'Unione" è, infatti, il tema del dossier e vuole rappresentare uno strumento multidisciplinare per valorizzare e far conoscere un territorio ricco di bellezze storico-artistiche, paesaggistiche e di tradizioni, ma anche di grandi energie per pianificare il futuro guardando all'innovazione.

"Paestum Alto Cilento è l'unica realtà campana in lizza - ha aggiunto Morra - ed è anche l'unica unione di comuni in competizione a livello nazionale. Dovrà sfidare importanti competitor del panorama italiano: Ascoli Piceno, Chioggia, Grosseto, Mesagne, Pesaro, Sestri Levante con il Tigullio, Siracusa, Viareggio, Vicenza. Già il fatto di essere riusciti a rientrare tra i dieci finalisti è un ottimo risultato, che dimostra quanto sia importante fare squadra e lavorare in sinergia per far emergere le eccellenze di un territorio che racchiude enormi potenzialità. La candidatura, come sottolineato dal sindaco e presidente Unione Comuni Francesco Alfieri, rappresenta a tutti gli effetti un piano strategico di sviluppo culturale dell'intero comprensorio".

"Una sfida ambiziosa - ha proseguito - considerata la recente conquista di Procida, ma non per questo meno fattibile. Ritengo vincente l'idea di promuovere il patrimonio materiale e immateriale del territorio e di dare lustro a un tesoro che va dalle eccellenze gastronomiche ai saperi dell'artigianato, dalla straordinaria bellezza archeologica al potere seduttivo di un paesaggio che conquista migliaia di turisti provenienti da ogni angolo del mondo. Si tratta di un patrimonio di straordinaria valenza che ha saputo condividere esperienze nell'ottica di una strategia integrata in cui è la cultura il filo rosso che lega insieme progetti, idee, ambizioni".

"I temi portanti scelti per dare forza al progetto - conclude il presidente Michele Strianese - confermano la capacità dell'Unione Comuni Paestum Alto Cilento di coniugare tradizione e futuro. Parliamo di borghi, intesi come scrigno di cui la comunità deve prendersi cura, di racconto come strumento di accesso alla conoscenza, di musica e teatro come stimoli per la crescita, di recupero delle tracce memoriali che l'archeologia ci restituisce, di miti e leggende di cui questi luoghi sono ricchi, del ruolo dei giovani, chiamati ad essere custodi della bellezza, fino ad arrivare all'arte contemporanea, il cui contributo diventa testimone del tempo. Un processo fortemente voluto dal direttore scientifico Giovanni Solimine, che dovrà cimentarsi con il prezioso contributo di Tiziana D'Angelo, neo direttore del parco archeologico di Paestum e Velia. Noi come Provincia di Salerno siamo pronti a fare la nostra parte e a creare le condizioni affinché questo straordinario progetto possa diventare un modello di riferimento per tante altre realtà".

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Occhi su Salerno!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

Capitale italiana della cultura 2024: candidatura dell'Unione Comuni Paestum Alto Cilento
Capitale italiana della cultura 2024: candidatura dell'Unione Comuni Paestum Alto Cilento
Capitale italiana della cultura 2024: candidatura dell'Unione Comuni Paestum Alto Cilento
Capitale italiana della cultura 2024: candidatura dell'Unione Comuni Paestum Alto Cilento

rank: 100210101

Economia e Turismo

Enit in BIT presenta il primo censimento dei cammini italiani: quasi 4 milioni di visitatori viaggiano lento

Uno studio Enit e Touring Club mette ordine ai cammini italiani e all'offerta turistica relativa: 100 i percorsi individuati per circa 30mila km complessivi, analizzando tra questi i più visibili agli occhi dei potenziali fruitori, ovvero quelli con siti web turistici dedicati, in tutto 63. La ricerca...

Turismo, studio Enit e Unioncamere/Isnart: per Pasqua già prenotate il 40% delle camere disponibili

Il 2023 è stato l'anno della definitiva ripresa per il settore turistico, con il ritorno dei viaggiatori internazionali e quote di venduto per le imprese ricettive italiane superiori al 2019. Emerge dallo studio sulle imprese commissionato da ENIT-Unioncamere a ISNART. Le imprese ricettive italiane hanno...

“L’Euro digitale e il sistema bancario”, a Salerno un dibattito sulle sfide lanciate dalla nuova moneta europea

Si è svolto questa mattina, venerdì 2 febbraio, presso il Palazzo della Provincia di Salerno, l'incontro di studi dal titolo "L'€uro digitale e il sistema bancario. Sfide e complessità nel governo della nuova moneta", promosso dall'Università di Salerno (Dipartimento di Scienze Giuridiche), dall'Università...

Bancari Mps, a Salerno approvata in assemblea sindacale l’ipotesi di rinnovo contrattuale con il 98,20% di favorevoli

Il 30 gennaio, presso i locali del Cinema San Demetrio a Salerno, si è tenuta l'Assemblea unitaria in Mps per le sigle Fabi - Fisac Cgil e Uilca in modalità duplice: in presenza e online, per consentire la massima partecipazione, considerata l'estensione territoriale delle tre province coinvolte. Molto...

Attracco traghetti per i viaggiatori dell’Aeroporto Salerno-Costa d'Amalfi, Ilardi: «Un disincentivo a visitare il capoluogo»

"Un punto di partenza dei traghetti a Capitolo San Matteo? No grazie! Leggiamo stupiti della proposta di realizzare un punto di partenza di traghetti ed aliscafi a Capitolo San Matteo a beneficio dei turisti che sbarcheranno all'Aeroporto di Salerno-Pontecagnano. In questo modo i turisti che arriveranno...

Occhi su Salerno - Il Magazine di Salerno

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.