Occhi su Salerno - Il Magazine di Salerno

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Occhi su Salerno - Il Magazine di Salerno

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

Ultimo aggiornamento 6 ore fa S. Eleuterio vescovo

Date rapide

Oggi: 18 aprile

Ieri: 17 aprile

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Occhi su Salerno Costiera Amalfitana

Il Magazine di Salerno

Occhi su Salerno - Il Magazine di Salerno Il Magazine di Salerno

Caseificio "La Tramontina" - Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàSmall Boutique Hotel in Costiera Amalfitana, Villa Romana Hotel & SPAHotel Marina Riviera Amalfi - Luxury 4 Stars Holte in Amalfi - Swimming Pool - Bistrot - Gourmet

Tu sei qui: Eventi e SpettacoliAnna Mazzamauro riceve il Premio Peppe Natella a Salerno, 25 agosto l'esibizione al “Barbuti Festival”

Pasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830

Eventi e Spettacoli

Salerno, Barbuti Festival, teatro

Anna Mazzamauro riceve il Premio Peppe Natella a Salerno, 25 agosto l'esibizione al “Barbuti Festival”

Prima di andare in scena, nella serata di gala condotta da Paolo Romano e Gilda Ricci, l'attrice riceverà il Premio Natella, intitolato all’ideatore e organizzatore della storica rassegna del Barbuti Festival

Inserito da (PNo Editorial Board), mercoledì 23 agosto 2023 08:56:21

Venerdì 25 agosto, alle ore 21.30, in largo Santa Maria dei Barbuti, nel centro storico di Salerno, per la XXXVII edizione della rassegna estiva di teatro "Barbuti Festival", consegna del Premio Peppe Natella ad Anna Mazzamauro che andrà in scena con "Com'è ancora umano lei caro Fantozzi" - parole e musica per Paolo Villaggio. Musica dal vivo di Sasà Calabrese (chitarra e pianoforte). Uno spettacolo prodotto da Nicola Canonico per la Good Mood (Ingresso 15 euro).

"Se all'improvviso chiudo con nostalgia gli occhi della memoria mi ritrovo di fronte, come uno specchio appannato dal tempo, gli occhi innamorati del ragionier Ugo Fantozzi che guardano me oramai per sempre signorina Silvani e le parole non dette in venti anni di assidua frequentazione con Paolo Villaggio si tramutano in quelle scritte...e allora "caro Fantozzi...". Comincia così la dichiarazione d'intenti di Anna Mazzamauro, per uno spettacolo che rappresenta il suo sentito omaggio ad un grande artista: "Dal cinema che ti ha reso leggenda io, riconoscente e in debito, ho l'ardire di raccontarti in teatro proprio per restituire a Paolo Villaggio la grazia. Ho usato a volte la signorina Silvani come alibi per raccontare i suoi difetti e Anna per raccontare gli strepitosi aneddoti che hanno legato gli anni dal nostro primo disastroso incontro, fino a quando ci hai salutato agitando il tuo tragico basco blu e dopo aver sistemato le mutande ascellare (che nessuno ha mai osato far diventare di moda) per raggiungere la tua nuvoletta. Ma non sarebbe stato teatro se avessi composto un'angiografia. Il teatro ha bisogno di emozioni da raccontare provocandole nel pubblico. Allora i racconti scritti da Paolo si uniscono ai miei in un rimbalzo di emozioni che fanno la storia dei mostruosi incontri dietro le quinte, della Silvani, del suo storico "labbruzzo", del suo pensiero sul matrimonio dopo che Fantozzi ha raccontato il suo con un "cesso bianco maleodorante". E ancora la piccola mostruosa Mariangela al concorso per bimbi belli, il ristorante giapponese, il ricordo di Visconti e Filini, l'odiato e invidiato collega. E poi Paolo avido di cibo e le sue diete mostruose, la sua paura di vivere la sua carriera, il suo incontro con Giorgio Strehler che avrebbe voluto quel Grande di Genova nel suo Piccolo di Milano. E se non bastassero le parole c'è la musica dal vivo di Sasà Calabrese. Il suo pianoforte, la sua chitarra, i miei costumi e le scene, perché "Come è ancora umano lei...caro Fantozzi" non è un semplice monologo...ma uno spettacolo completo".

 

Prima di andare in scena, nella serata di gala condotta da Paolo Romano e Gilda Ricci, Mazzamauro riceverà il Premio Natella, intitolato all'ideatore e organizzatore della storica rassegna dei Barbuti. Il riconoscimento, una scultura originale del maestro ceramista Nello Ferrigno "Il Longobardo", sarà consegnato da Chiara Natella, che continua con grande impegno l'opera del padre. Il Premio Natella è tributato ogni anno ad una personalità del mondo dello spettacolo che ha intrecciato il suo percorso con la storica rassegna dei Barbuti. Nell'albo d'oro figurano personalità del calibro di Michele Placido, Massimo Venturiello, Peppe Barra, solo per citare alcuni nomi.

 

ANNA MAZZAMAURO. Al suo attivo innumerevoli spettacoli teatrali come protagonista, 23 film, 51 anni di carriera, due nomination al Nastro d'Argento. Anna Maria Mazzamauro è davvero la veterana del palcoscenico italiano. Inizia la carriera di attrice sul finire degli anni sessanta, quando diventa impresaria di se stessa, aprendo nel centro di Roma un piccolo teatro per spettacoli di prosa, Il Carlino. Il punto di svolta la chiamata da parte di Paolo Villaggio per il ruolo della signorina Silvani nella serie di film sul ragionier Fantozzi. L'attrice ha infatti mantenuto il ruolo per quasi tutta la serie, dal 1975 al 1999. Recita in molti altri film della commedia all'italiana diretta tra gli altri da Sergio Corbucci, Neri Parenti, Pier Francesco Pingitore, Luciano Salce e Fausto Brizzi. Protagonista anche a teatro, fra le interpretazioni più interessanti ed efficaci quelle in Raccontare Nannarella, un monologo di Mario Moretti dedicato ad Anna Magnani (nato nel 1970 e riproposto negli anni novanta). Sempre di Moretti mette in scena Carmen, quindi Cyrano de Bergerac, dove l'attrice interpretava la parte del nasuto protagonista, parte certamente non facile per una donna. Risulta, ad oggi, l'unica donna nel mondo ad aver interpretato tale ruolo. In televisione ha condotto Scuola serale per aspiranti italiani per la regia di Enzo Trapani su Rai 2, è stata chiamata da Corrado a far parte del cast del programma in diretta dal Teatro delle Vittorie in Roma Gran Canal, fra gli altri, con Tullio Solenghi e Patrizia Pellegrino (1981 su Rai 2).

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Occhi su Salerno!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

Anna Mazzamauro a Salerno Anna Mazzamauro a Salerno

rank: 10428105

Eventi e Spettacoli

Salerno, dal 19 al 21 aprile torna la Mostra della Minerva: in Villa comunale piante rare e quanto fa giardino

Si terrà dal 19 al 21 aprile, nella Villa Comunale di Salerno, la XXII edizione della Mostra della Minerva, la tradizionale mostra florovivaistica organizzata dall'Associazione Hortus Magnus. Anche per la 22esima edizione saranno esposte piante rare e tutto quanto fa giardino. Si tratta di uno degli...

A Salerno arriva Vanessa Incontrada: 6 e 7 aprile un'esilarante commedia al Teatro Delle Arti

"Scusa sono in riunione... Ti posso richiamare?". Sul palcoscenico del Teatro Delle Arti, a Salerno, sabato 6 aprile e domenica 7 aprile, la commedia che scatena risate incontrollabili. Indiscussa protagonista una vulcanica Vanessa Incontrada accompagnata da un gruppo di coprotagonisti superlativi. L'esilarante...

Nel centro storico di Salerno torna la XXXII Fiera del Crocifisso ritrovato: dal 25 aprile un tuffo nel Medioevo

"Mille più - un tuffo nel Medioevo": questo lo slogan della XXXII edizione della Fiera del Crocifisso Ritrovato, organizzata dalla Bottega San Lazzaro con il Comune di Salerno, ove è stata presentata questa mattina. Quella che è ormai attestata tra le maggiori fiere medievali d'Italia, di recente riconosciuta...

MAGMA, dal 5 aprile a Paestum la prima Mostra Alimentare Gastronomica della Mozzarella e dell’Agricoltura

Taglio del nastro venerdì 5 aprile, alle ore 10, per la prima edizione del MAGMA, la Mostra Alimentare Gastronomica della Mozzarella e dell'Agricoltura. Un titolo evocativo, a simboleggiare la grande energia magmatica creativa ed il talento degli artigiani e delle produzioni d'eccellenza del Sud. Apre...

Salerno diventa Capitale della Carta con la “Paper Week” di Comieco /PROGRAMMA

Più di 3.300 aziende consorziate, una rete capillare che consente l'avvio a riciclo delle oltre 3,6 milioni di tonnellate di carta e cartone che si raccolgono stabilmente ogni anno, un tasso di riciclo sopra l'80% da ormai 5 anni, in anticipo sugli obiettivi europei. Con quasi 40 anni di storia dedicati...

Occhi su Salerno - Il Magazine di Salerno

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.