Occhi su Salerno - Il Magazine di Salerno

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Occhi su Salerno - Il Magazine di Salerno

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

Ultimo aggiornamento 46 minuti fa S. Damiano vescovo di Pavia

Date rapide

Oggi: 12 aprile

Ieri: 11 aprile

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Occhi su Salerno Costiera Amalfitana

Il Magazine di Salerno

Occhi su Salerno - Il Magazine di Salerno Il Magazine di Salerno

Caseificio "La Tramontina" - Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàSmall Boutique Hotel in Costiera Amalfitana, Villa Romana Hotel & SPAHotel Marina Riviera Amalfi - Luxury 4 Stars Holte in Amalfi - Swimming Pool - Bistrot - Gourmet

Tu sei qui: Musica, Cinema e TeatroPompei, il 12 maggio l'anteprima internazionale della nuova opera filmica "I Am Hymns of the New Temples"dell’artista Wael Shawky

Pasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830

Musica, Cinema e Teatro

Pompei, Wael Shawky, ministero della cultura

Pompei, il 12 maggio l'anteprima internazionale della nuova opera filmica "I Am Hymns of the New Temples"dell’artista Wael Shawky

Uno dei teatri all’interno dell’area del Parco Archeologico di Pompei ospiterà l’anteprima internazionale della nuova opera filmica dell’artista egiziano

Inserito da (ellelle), lunedì 8 maggio 2023 10:59:53

ll 12 maggio 2023, dalle ore 20.00, il Teatro Piccolo "Odeion" - uno dei teatri all'interno dell'area del Parco Archeologico di Pompei - ospiterà l'anteprima internazionale della nuova opera filmica dell'artista egiziano Wael Shawky (Alessandria d'Egitto, 1971) I Am Hymns of the New Temples- أنا تراتیل المعابد الجدیدة. La proiezione del film sarà introdotta da una conversazione fra l'artista, Andrea Viliani, curatore del progetto, e Carolyn Christov Bakargiev - Direttrice del Castello di Rivoli Museo d'Arte Contemporanea di Rivoli-Torino - introdotti da Gabriel Zuchtriegel, Direttore del Parco Archeologico di Pompei.

La produzione dell'opera - vincitrice del bando PAC - Piano per l'Arte Contemporanea 2020 promosso e sostenuto dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea - è il risultato della collaborazione fra il Ministero della Cultura e il Parco Archeologico di Pompei nel contesto del programma Pompeii Commitment. Materie archeologiche, il primo progetto a lungo termine co-ideato da Massimo Osanna e Andrea Viliani: I Am Hymns of the New Temples rappresenta la prima opera prodotta nel contesto di questo programma dedicato alla formazione della collezione d'arte contemporanea del Parco Archeologico di Pompei, primo sito archeologico al mondo a dotarsi di un programma di lungo termine e di una collezione che valorizzano e divulgano la contemporaneità dei temi e dei valori espressi dal patrimonio archeologico italiano e internazionale.

Girata nell'estate del 2022 fra le rovine dell'antica città di Pompei, colpita dall'eruzione del Vesuvio nel 79 dc, la nuova opera filmica di Shawky mostra ciò che affiora alle soglie fra le diverse culture che rendono Pompei un vero e proprio teatro di narrazioni differenti ma inevitabilmente connesse. Basando la sua narrazione sulla mitologia greco-romana, e raccontandone le sovrapposizioni con gli antichi culti egizi, Shawky rimette in scena le stratificazioni delle narrazioni antiche, e come esse abbiano contribuito a riplasmare le relazioni fra storia e mito nella proliferazione delle loro ulteriori versioni ("i nomi e le forme erano numerosi, e le linee di sangue si mescolarono").

Andrea Viliani, che ha curato il progetto nel contesto del programma Pompeii Commitment. Materie archeologiche, dichiara: "La nuova opera filmica di Wael Shawky è il racconto epico del bisogno umano di inventare, raccontare e tramandare storie, attraverso le quali gli esseri umani hanno dato e continuano a dare un possibile senso al mondo, in cui convivono con tutte le altre specie e con gli altri esseri umani. Un bisogno che forse proprio il racconto, il mito, la leggenda riescono a definire ancor più in profondità della cronaca storica. Ne emerge il profilo di un essere umano inteso non tanto come una creatura storica, e quindi realistica, quanto come una creatura impregnata di fabulazione narrativa, costantemente rigenerata dagli innumerevoli racconti con cui elaborare la necessità di dare un nome, un corpo, un volto a ciò che ignora, a ciò che teme e a ciò che desidera, alla sua stessa pulsione alla conoscenza, di rapportare il macrocosmo e il microcosmo, di riconoscere l'incessante implicazione fra materiale e spirituale, culturale e naturale, così come di elaborare l'inevitabile intreccio fra distruzione e ricreazione. L'antica città di Pompei, apparentemente distrutta, divenuta un sito leggendario ma poi riemersa dalle sue stesse rovine, si presenta quindi come il set esemplare per la nuova opera dell'artista".

L'opera - scritta e diretta da Wael Shawky, autore anche della partitura musicale - è stata curata da Andrea Viliani, con supervisione alla produzione da parte del Responsabile Unico di Progetto Silvia Martina Bertesago, Funzionario archeologo del Parco Archeologico di Pompei, e il supporto scientifico e organizzativo di Anna Civale (per il Parco Archeologico di Pompei) e Laura Mariano con Stella Bottai e Caterina Avataneo (per Pompeii Commitment. Archaeological Matters).

La produzione generale del progetto è coordinata da Giorgia Rea (Italia) e la post-produzione e le riprese in Egitto da Tamer Nady (Egitto). La produzione esecutiva delle riprese in Italia è di Davide Mastropaolo (Audioimage).

Istituzione partner per la valorizzazione internazionale dell'opera è il LaM-Lille Métropole Musée d'art moderne, d'art contemporain, d'art brut, che presenterà l'opera nel contesto di una mostra personale nel 2024.

Le istituzioni italiane che hanno collaborato alla realizzazione dell'opera sono Fondazione Teatro di San Carlo e Accademia di Belle Arti di Napoli.

Hanno inoltre partecipato alla produzione dell'opera la Galleria Lia Rumma, Milano/ Napoli, Massimo Moschini e Olimpia Fischetti, Silvio Sansone, Annamaria Alois (San Leucio), Caterina Fabrizio (Dedar), Ferdinando e Giuseppe Botto Paola (Lanificio Botto), Chicco D'Amici (D'Amici Srl).

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Occhi su Salerno!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

Pompei, il 12 maggio l'anteprima internazionale della nuova opera filmica "I Am Hymns of the New Temples"dell’artista Wael Shawky

rank: 10155106

Musica, Cinema e Teatro

A Salerno "Grande Musica" nell'antica chiesa di San Giorgio. Tre concerti in rassegna da sabato 6 aprile

Inizia sabato 6 aprile a Salerno la terza edizione della rassegna "Grande Musica a San Giorgio", iniziativa promossa ed organizzata dall'Associazione Alessandro Scarlatti presieduta da Oreste De Divitiis con il sostegno di numerose istituzioni, pubbliche e private, che vanno dal MiC - Ministero della...

Le spose di Dracula invadono il centro cittadino di Salerno: al via il tour del musical dell’amalfitano Ario Avecone

Tornano a Salerno le spose di Dracula e, come da copione, lo fanno a sorpresa in un tranquillo martedì sera, dopo le feste pasquali. A più di un anno dall'ultima apparizione, anche questa volta scelgono il centro cittadino per una inaspettata quanto curiosa passeggiata in perfetto stile gotico. Si tratta...

Sette big per la seconda edizione del Premio Salerno Jazz: appuntamento 7 aprile al Teatro “Giuseppe Verdi”

Una città e un sound unite da sempre. Dopo il successo della prima edizione del Premio Salerno Jazz, sette sono quest'anno i big protagonisti della seconda edizione che si terrà domenica 7 aprile 2024, alle ore 21. A completare la rosa dei premiati, una giovanissima chitarrista della scuderia campana....

Umberto Tozzi dà il suo addio alla scena con una straordinaria tournée in 3 continenti

Dopo 50 anni di una carriera costellata di successi e riconoscimenti in Italia e nel mondo, più di 80 milioni di dischi venduti e oltre 2000 concerti, UMBERTO TOZZI dà il suo addio alla scena live con uno straordinario tour mondiale, "L'ULTIMA NOTTE ROSA THE FINAL TOUR" che attraverserà 3 continenti...

Cilento Fest 2024, parte ufficialmente la terza edizione con il bando del concorso cinematografico

Con la pubblicazione del bando "Premio Cilento Fest - Cinema e Borghi" è partita ufficialmente la terza edizione del Cilento Fest, festival cinematografico per la promozione e conoscenza del cinema nazionale e internazionale legato al racconto dei paesi e delle "aree interne". La manifestazione, nata...

Occhi su Salerno - Il Magazine di Salerno

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.