Ultimo aggiornamento 12 ore fa S. Bonaventura vesc.

Date rapide

Oggi: 15 luglio

Ieri: 14 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Occhi su Salerno Costiera Amalfitana

Il Magazine di Salerno

Occhi su Salerno - Il Magazine di Salerno Il Magazine di Salerno

Caseificio "La Tramontina" - Prima Cotta, la Mozzarella di Bufala Campana fuori dal coro. Caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàSmall Boutique Hotel in Costiera Amalfitana, Villa Romana Hotel & SPAHotel Marina Riviera Amalfi - Luxury 4 Stars Holte in Amalfi - Swimming Pool - Bistrot - Gourmet

Tu sei qui: Salute e BenessereOspedale di Sarno, carenza di personale al Nido: ultimatum della Fials provinciale all'Asl Salerno

Pasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830

Salute e Benessere

Sarno, ospedale, sanità, ASL Salerno, Nido

Ospedale di Sarno, carenza di personale al Nido: ultimatum della Fials provinciale all'Asl Salerno

“Preme sottolineare che l'assistenza oltre ai neonati viene riservata anche alle madri circa l'allattamento al seno e l'addestramento alle cure perinatali. Ormai da troppi mesi, il personale stia lavorando quasi ininterrottamente, rispondendo ad una abnorme mole di lavoro esacerbata dalla seria carenza di personale infermieristico"

Inserito da (PNo Editorial Board), giovedì 30 marzo 2023 09:36:08

Grave carenza di personale nel Nido dell'ospedale "Martiri del Villa Malta" di Sarno: la Fials provinciale denuncia il caso ai vertici dell'Asl Salerno. Secondo notizie in possesso del sindacato, infatti, la degenza è attiva con un organico di 5 unita infermieristiche sulle 24 ore.

 

"Allo stato, la situazione risulta inaccettabile in quanto non si garantisce come previsto dalla normativa in materia, la presenza di due infermieri per ciascun turno ponendo, altresì, a rischio l'appropriatezza delle cure e la sicurezza per i lavoratori", hanno spiegato Carlo Lopopolo, segretario generale della Fials Salerno, e Immacolata Caldarelli, segretaria aziendale della Fials Salerno per il presidio ospedaliero sarnese.

La presenza permanente di due professionisti in turno garantirebbe, secondo i sindacalisti, la continuità assistenziale e la sicurezza nelle aree di degenza ordinaria e, oltretutto, renderebbe necessaria, in casi di emergenza, dove la tempestività delle azioni sono fondamentali, la dovuta assistenza dell'operatore in sala operatoria durante l'intervento di taglio cesareo.

"Preme sottolineare che l'assistenza oltre ai neonati viene riservata anche alle madri circa l'allattamento al seno e l'addestramento alle cure perinatali. Ormai da troppi mesi, il personale stia lavorando quasi ininterrottamente, rispondendo ad una abnorme mole di lavoro esacerbata dalla seria carenza di personale infermieristico, motivo per cui nel ritenere, irrinunciabile e non derogabile, il diritto di assicurare il godimento delle ferie maturate, come chiaramente previsto dall'attuale Contratto nazionale del comparto Sanità. Questo elevato impegno assistenziale, determinato dalle criticità riferite, comporta la necessità di potenziare le unità infermieristiche, al fine di gestire, adeguatamente, le diverse situazioni non prevedibili di urgenza/emergenza, cercando di continuare a garantire l'adeguata assistenza di cui hanno bisogno questi pazienti, diversamente, aumenterà l'inevitabile rischio per ii suddetto personale di incorrere in errore, di commettere un danno al paziente o di non essere in grado di gestire determinate situazioni non procrastinabili, mettendo a repentaglio sia l'incolumità propria che dell'assistito bisognoso di cure assistenziali efficaci, efficienti ed appropriate".

Per la Fials Salerno, inoltre, il datore di lavoro ha l'obbligo, ai sensi del "Testo Unico in materia di Tutela della Salute e della Sicurezza nei luoghi di lavoro", di "preservare l'integrità, psichica e fisica, di questi lavoratori attuando le dovute strategie, volte a promuovere l'impegno professionale e l'armonia fra il professionista ed il posto di lavoro, provvedendo a rafforzare subito le dotazioni organiche dei reparti in seria difficolta, nel rispetto della mole di lavoro esistente, permettendo al personale di lavorare in condizioni umane e dignitose".

"Come Fials ritieniamo essenziale e prioritario tutelare la salute dei lavoratori, senza i quali il sistema sanitario, già fortemente precario, andrebbe prontamente al collasso, con nefaste conseguenze che si andrebbero a ripercuotere, inevitabilmente, sull'intero modello organizzativo e quindi anche sui cittadini. Ecco perché chiediamo la presenza permanente di due unità infermieristiche per ciascun turno lavorativo, in quanto, non è assolutamente possibile garantire, né un'assistenza continua e di qualità all'assistito, né la sua incolumità. Riteniamo che l'Asl intraprenda tutte le azioni necessarie fornendo concrete e risolutivo riscontro entro una settimana. Diversamente saranno avviate persuasive azioni di protesta che vedranno il coinvolgimento attivo dei lavoratori interessati anche tramite l'indizione di apposite assemblee sindacali, a tutela dei loro diritti e della loro incolumità sul luogo di lavoro".

Leggi anche:

Madre si addormenta mentre allatta in ospedale, morto neonato a Roma. Si indaga

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Occhi su Salerno!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank: 101115107

Salute e Benessere

Intervento chirurgico all'avanguardia al “Ruggi” di Salerno per un paziente con neoplasia esofagea

Grazie a una collaborazione innovativa e interdisciplinare con strutture di eccellenza, nell'ospedale "San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona" di Salerno un paziente con neoplasia esofagea ha recentemente beneficiato di un intervento chirurgico all'avanguardia. Il paziente, inizialmente seguito dal reparto...

Mobilità interna all’ospedale “Ruggi” di Salerno: manifestazione d'interesse per il personale infermieristico

L'Ospedale "San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona" di Salerno ha avviato un'iniziativa per la mobilità interna del personale infermieristico. La Direzione del Servizio di Professioni Sanitarie (S.P.S.) ha annunciato l'apertura di una manifestazione d'interesse per la copertura di otto posti all'interno...

Carenza di operatori socio sanitari al reparto di Medicina dell'ospedale di Nocera Inferiore: scatta la denuncia della Fials

La Fials Salerno esprime «seria preoccupazione riguardo alla grave carenza di operatori socio sanitari presso il reparto di Medicina dell'ospedale Umberto I di Nocera Inferiore. Attualmente, il reparto dispone di 22 posti letto, ma la dotazione organica degli operatori socio sanitari è stata drasticamente...

Carenza di personale sanitario a Nocera Inferiore: 28 giugno sit-in della Fials Salerno davanti all'ospedale

"La situazione attuale del personale sanitario ha un impatto negativo sul carico di lavoro, sui turni e sugli orari, portando a una significativa mancanza di riposo e a un eccessivo ricorso agli straordinari e ai doppi turni, con un accumulo di ore non recuperate". Lo afferma Carlo Lopopolo, segretario...

Malattie reumatiche, un sistema predittivo per la diagnosi: le novità del progetto “Endotarget” con la Fondazione Ebris

Un sistema predittivo basato su machine learning per la diagnosi delle malattie reumatiche, uno studio dell'effetto della larazotide nei pazienti RA non trattati e un'indagine sul microbiota fecale. Prosegue il progetto Endotarget, guidato dall'Ospedale Universitario HUS di Helsinki e finanziato dall'Unione...