Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 ora fa S. Macario confessore

Date rapide

Oggi: 1 aprile

Ieri: 31 marzo

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Occhi su Salerno - Il Magazine di SalernoOcchi su Salerno Costiera Amalfitana

Il Magazine di Salerno

Energia in Costiera Amalfitana: Sicme è il fornitore di Gas e Luce che garantisce affidabilità e supporto direttoRoyal Infissi la qualità di infissi in alluminio, legno e pvc, porte blindate, porte per alberghi, strutture ricettive, Bed and Breakfast, Ospitalità di qualitàMielePiù, la scelta infinita - Atripalda e Salerno, 8000mq di esposizione con Vendita Arredo Bagno, leader in CampaniaGenea Consorzio energetico, progettazione, energie rinnovabili, impianti fotovoltaici, efficienza energeticaCardine SRL, lavori in quota, protezione, prevenzione, pannelli in fune d'acciaio, lavori di edilizia, interventi urgenti post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoHotel in Amalfi, Hotel Amalfi Coast, Albergo di Charme in Costiera Amalfitana, Luxury Hotel, Hotel Marina RivieraAcquista on line i capolavori di dolcezza del Maestro Pasticciere Sal De Riso Luxury Hotel Santa Caterina in Amalfi Petrillo Moda con le migliori marche italiane e straniere è garanzia di stile, eleganza e convenienza e, con un'esposizione di oltre 400mq, vale una visita a Contursi Terme.

Occhi su Salerno

Energia in Costiera Amalfitana: Sicme è il fornitore di Gas e Luce che garantisce affidabilità e supporto direttoRoyal Infissi la qualità di infissi in alluminio, legno e pvc, porte blindate, porte per alberghi, strutture ricettive, Bed and Breakfast, Ospitalità di qualitàMielePiù, la scelta infinita - Atripalda e Salerno, 8000mq di esposizione con Vendita Arredo Bagno, leader in CampaniaGenea Consorzio energetico, progettazione, energie rinnovabili, impianti fotovoltaici, efficienza energeticaCardine SRL, lavori in quota, protezione, prevenzione, pannelli in fune d'acciaio, lavori di edilizia, interventi urgenti post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoHotel in Amalfi, Hotel Amalfi Coast, Albergo di Charme in Costiera Amalfitana, Luxury Hotel, Hotel Marina RivieraAcquista on line i capolavori di dolcezza del Maestro Pasticciere Sal De Riso Luxury Hotel Santa Caterina in Amalfi Petrillo Moda con le migliori marche italiane e straniere è garanzia di stile, eleganza e convenienza e, con un'esposizione di oltre 400mq, vale una visita a Contursi Terme.

Tu sei qui: Salute e BenessereQuanto resiste il coronavirus sulle superfici? Risponde il virologo Burioni

Salute e Benessere

Coronavirus, superfici, igiene, resistenza

Quanto resiste il coronavirus sulle superfici? Risponde il virologo Burioni

Importantissima l’igiene; lavarsi spesso le mani è vitale: il virus è completamente inattivato da acqua e sapone e da altri detergenti

Scritto da (mariaabate), martedì 17 marzo 2020 17:08:53

Ultimo aggiornamento martedì 17 marzo 2020 17:08:53

Quello che molti ignorano sul coronavirus, è che è possibile infettarsi indirettamente toccando superfici contaminate e portando le mani alla bocca, nel naso o negli occhi.

Il virologo Roberto Burioni, che più volte ha precisato l'importanza di restare a casa per fermare il contagio, ha tradotto uno studio di esperti americani che, dopo aver isolato il coromavirus in laboratorio, lo hanno disposto su diverse tipologie di superfici: rame, cartone, acciaio inossidabile e plastica.

Quindi, hanno verificato come la capacità infettante del virus cambiasse col passare delle ore, a temperatura ambiente. Ne è emerso che il Covid-19 resiste con più persistenza su acciaio e plastica: rispettivamente 48 e 72 ore.

I materiali più "inospitali", invece, sono risultati essere il rame e il cartone. L'abbattimento completo dell'infettività è stato osservato dopo le 4 ore per il rame e le 24 ore per il cartone.

Importantissima l'igiene; lavarsi spesso le mani è vitale: il virus è completamente inattivato da acqua e sapone e da altri detergenti.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Occhi su Salerno!

Galleria Fotografica

rank:

Salute e Benessere

Salute e Benessere

Coronavirus, cos’è il valore R0 («erre con zero») e perché dev’essere inferiore a 1

Il valore R0 è il "numero di riproduzione di base", in parole povere il tasso di contagiosità di un virus. In Lombardia prima della chiusura è arrivato anche a Ro=4, in pratica una sola persona arrivava a infettarne quattro. Di base il Covid-0 ha Ro=2, spiega l'Istituto Superiore di Sanità, ossia una...

Salute e Benessere

Covid-19, al via in Campania ai test rapidi per gli operatori della sanità

Nell'ambito della gestione dell'emergenza nazionale COVID-19 la Regione Campania si è prefissata i seguenti obiettivi: - identificazione precoce dell'infezione da COVID 19 nell'ambito del personale sanitario del SSR esposto al virus; - identificazione ed instradamento precoce, in percorsi dedicati, dei...

Salute e Benessere

Coronavirus creato in laboratorio? “Nature” smentisce: «Esiste portatore animale, va identificato»

Il virus SarsCoV2 è nato in natura e non in laboratorio attraverso la manipolazione di coronavirus simili a quello della Sars. Lo dicono gli scienziati. Dopo la diffusione sui Social di un vecchio servizio del Tg scientifico "Leonardo" che nel 2015 parlava di un pericoloso supervirus creato nei laboratori...

Salute e Benessere

«Sul Coronavirus troppe incognite. Siamo in ritardo», parla il superconsulente del Ruggi Luigi Greco

Di Adriano Rescigno* «Siamo in ritardo, per tutto quello che si poteva e si potrebbe fare». Questo il grido di allarme di Luigi Greco, superconsulente del Ruggi d'Aragona di Salerno, 71enne già primario del reparto di malattie infettive dell'ospedale salernitano e tra i più stimati infettivologi italiani,...