Ultimo aggiornamento 44 minuti fa B. Vergine del Carmelo

Date rapide

Oggi: 16 luglio

Ieri: 15 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Occhi su Salerno Costiera Amalfitana

Il Magazine di Salerno

Occhi su Salerno - Il Magazine di Salerno Il Magazine di Salerno

Caseificio "La Tramontina" - Prima Cotta, la Mozzarella di Bufala Campana fuori dal coro. Caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàSmall Boutique Hotel in Costiera Amalfitana, Villa Romana Hotel & SPAHotel Marina Riviera Amalfi - Luxury 4 Stars Holte in Amalfi - Swimming Pool - Bistrot - Gourmet

Tu sei qui: Salute e BenessereTrasferimento Centrale 118 da Salerno a Nocera Inferiore: lo sdegno della Fials provinciale

Pasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830

Salute e Benessere

Salerno, Nocera Inferiore, emergenza, centrale 118

Trasferimento Centrale 118 da Salerno a Nocera Inferiore: lo sdegno della Fials provinciale

La Fials Salerno fa riferimento alla legge regionale dell’11 gennaio 1994, «che istituisce il sistema integrato regionale per l'emergenza sanitaria, sottolineando l'importanza della centralità attuale della Centrale operativa di Salerno, facilmente raggiungibile e situata presso un Dea di II livello».

Inserito da (PNo Editorial Board), venerdì 16 febbraio 2024 10:34:05

La Fials Salerno, rappresentata dal segretario generale Carlo Lopopolo e dai referenti del 118, Gianluca Barra e William Salvatore Mangiameli, esprime «profondo rammarico e disappunto per il presunto trasferimento della Centrale operativa territoriale 118 da via Largo Ippocrate di Salerno alla nuova sede di via Ricco a Nocera Inferiore».

La decisione di spostare la Centrale operativa territoriale provinciale nella zona nord del capoluogo di provincia, infatti, solleva «diverse preoccupazioni in merito alle implicazioni sulla gestione delle emergenze sanitarie nella provincia di Salerno». La Fials Salerno fa riferimento alla legge regionale dell'11 gennaio 1994, «che istituisce il sistema integrato regionale per l'emergenza sanitaria, sottolineando l'importanza della centralità attuale della Centrale operativa di Salerno, facilmente raggiungibile e situata presso un Dea di II livello».

«Il trasferimento proposto, oltre a posizionare la Centrale operativa in una zona meno accessibile, comporterebbe svantaggi significativi per il sud della provincia, con la presenza di tre centrali operative nel raggio di trenta chilometri (Napoli Ponticelli, Napoli Est Castellammare di Stabia), a discapito della popolazione locale», ha detto il segretario Lopopolo.

Inoltre, la Fials esprime preoccupazione per «il disagio dei dipendenti, che si vedranno trasferiti senza essere stati adeguatamente informati nei tempi giusti. Il significativo aumento della distanza da percorrere, circa 35 km in più, unito ai ritardi causati dal traffico, comporterebbe notevoli disagi e tempi di percorrenza allungati».

«Non condividiamo questa decisione e si dissocia dalla scelta di sottrarre alla città di Salerno la sua Centrale operativa territoriale. La logica di trasferire la struttura dal capoluogo di provincia a Nocera Inferiore sfugge completamente», hanno precisato Gianluca Barra e William Salvatore Mangiameli.

Di fronte a ciò, la Fials Salerno chiede «un immediato confronto/tavolo monotematico in merito al presunto trasferimento della sede della Centrale operativa territoriale del 118, considerato che questa richiesta è legittimata dall'attuale Contratto nazionale di lavoro».

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Occhi su Salerno!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

Trasferimento Centrale 118 da Salerno a Nocera Inferiore: lo sdegno della Fials provinciale<br />&copy; Leopoldo De Luise Trasferimento Centrale 118 da Salerno a Nocera Inferiore: lo sdegno della Fials provinciale © Leopoldo De Luise
Trasferimento Centrale 118 da Salerno a Nocera Inferiore: lo sdegno della Fials provinciale Trasferimento Centrale 118 da Salerno a Nocera Inferiore: lo sdegno della Fials provinciale

rank: 101039101

Salute e Benessere

Intervento chirurgico all'avanguardia al “Ruggi” di Salerno per un paziente con neoplasia esofagea

Grazie a una collaborazione innovativa e interdisciplinare con strutture di eccellenza, nell'ospedale "San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona" di Salerno un paziente con neoplasia esofagea ha recentemente beneficiato di un intervento chirurgico all'avanguardia. Il paziente, inizialmente seguito dal reparto...

Mobilità interna all’ospedale “Ruggi” di Salerno: manifestazione d'interesse per il personale infermieristico

L'Ospedale "San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona" di Salerno ha avviato un'iniziativa per la mobilità interna del personale infermieristico. La Direzione del Servizio di Professioni Sanitarie (S.P.S.) ha annunciato l'apertura di una manifestazione d'interesse per la copertura di otto posti all'interno...

Carenza di operatori socio sanitari al reparto di Medicina dell'ospedale di Nocera Inferiore: scatta la denuncia della Fials

La Fials Salerno esprime «seria preoccupazione riguardo alla grave carenza di operatori socio sanitari presso il reparto di Medicina dell'ospedale Umberto I di Nocera Inferiore. Attualmente, il reparto dispone di 22 posti letto, ma la dotazione organica degli operatori socio sanitari è stata drasticamente...

Carenza di personale sanitario a Nocera Inferiore: 28 giugno sit-in della Fials Salerno davanti all'ospedale

"La situazione attuale del personale sanitario ha un impatto negativo sul carico di lavoro, sui turni e sugli orari, portando a una significativa mancanza di riposo e a un eccessivo ricorso agli straordinari e ai doppi turni, con un accumulo di ore non recuperate". Lo afferma Carlo Lopopolo, segretario...

Malattie reumatiche, un sistema predittivo per la diagnosi: le novità del progetto “Endotarget” con la Fondazione Ebris

Un sistema predittivo basato su machine learning per la diagnosi delle malattie reumatiche, uno studio dell'effetto della larazotide nei pazienti RA non trattati e un'indagine sul microbiota fecale. Prosegue il progetto Endotarget, guidato dall'Ospedale Universitario HUS di Helsinki e finanziato dall'Unione...