Ultimo aggiornamento 41 minuti fa B. Vergine del Carmelo

Date rapide

Oggi: 16 luglio

Ieri: 15 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Occhi su Salerno Costiera Amalfitana

Il Magazine di Salerno

Occhi su Salerno - Il Magazine di Salerno Il Magazine di Salerno

Caseificio "La Tramontina" - Prima Cotta, la Mozzarella di Bufala Campana fuori dal coro. Caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàSmall Boutique Hotel in Costiera Amalfitana, Villa Romana Hotel & SPAHotel Marina Riviera Amalfi - Luxury 4 Stars Holte in Amalfi - Swimming Pool - Bistrot - Gourmet

Tu sei qui: AttualitàSettimana lavorativa corta, le proposte di legge in esame alla Camera

Pasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830

Attualità

Lavoro, settimana corta, Camera

Settimana lavorativa corta, le proposte di legge in esame alla Camera

Con la ripresa delle attività parlamentari dopo la pausa pasquale, la Camera dei Deputati ha avviato la discussione su una serie di proposte di legge volte a promuovere la settimana lavorativa corta

Inserito da (PNo Editorial Board), giovedì 4 aprile 2024 15:21:54

Con la ripresa delle attività parlamentari dopo la pausa pasquale, la Camera dei Deputati ha avviato la discussione su una serie di proposte di legge volte a promuovere la settimana lavorativa corta. Oggi, 4 aprile, i deputati della commissione Lavoro di Montecitorio si sono riuniti in sede referente per esaminare i testi proposti dalle opposizioni, aprendo così un dibattito cruciale sul futuro del mondo del lavoro in Italia.

Una delle proposte al centro dell'attenzione è stata avanzata dall'Alleanza Verdi e Sinistra, con il primo firmatario Nicola Fratoianni. Questo testo prevede una significativa riduzione dell'orario settimanale di lavoro a 34 ore effettive, mantenendo però la stessa retribuzione attuale. Inoltre, Alleanza Verdi e Sinistra propone l'istituzione di un Fondo di incentivazione alla riduzione dell'orario di lavoro, offrendo incentivi ai datori di lavoro che adottino una riduzione di almeno il 10% dell'orario settimanale. L'obiettivo dichiarato è quello di favorire un aumento dell'occupazione in alcuni settori produttivi.

Una proposta alternativa è stata presentata dal Movimento 5 Stelle, con il primo firmatario Giuseppe Conte. Questo testo mira a una settimana lavorativa corta di 32 ore, permettendo a sindacati e datori di lavoro di stipulare specifici contratti per la riduzione dell'orario di lavoro mantenendo inalterata la retribuzione. Per incentivare i datori di lavoro, il M5S propone esoneri contributivi previdenziali e assicurativi fino a 8.000 euro annui per tre anni, mantenendo comunque invariata l'aliquota di computo delle prestazioni pensionistiche.

Una terza proposta, avanzata dal Partito Democratico con il primo firmatario Arturo Scotto e cofirmata da Elly Schlein, propone la "definizione di nuovi modelli organizzativi e produttivi imperniati sulla riduzione dell'orario di lavoro, anche nella formula dei quattro giorni lavorativi settimanali". Per quanto riguarda gli incentivi, il testo del PD prevede un esonero contributivo del 30%, escludendo quelli spettanti all'Inail, per i rapporti di lavoro dipendente soggetti a contratti collettivi tra imprese e organizzazioni sindacali nazionali rappresentative. Tale esonero sale al 40% nel caso di lavori usuranti e gravosi.

Parallelamente, dall'inizio di questo mese è terminata la procedura per lo smart working semplificato attivato durante il Covid, che era valido per alcune categorie di lavoratori. Tuttavia, rimane la possibilità di accordi individuali tra azienda e impiegato. Secondo l'Osservatorio Smart Working della School of Management del Politecnico di Milano, il numero di lavoratori da remoto in Italia ha superato i 3,5 milioni dopo i picchi della pandemia nel 2023 e si stima che raggiungeranno i 3,65 milioni quest'anno, segnando un aumento del 541% rispetto al periodo pre Covid.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Occhi su Salerno!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

La Settimana lavorativa corta arriva in Parlamento<br />&copy; Foto da Pexels La Settimana lavorativa corta arriva in Parlamento © Foto da Pexels

rank: 103810101

Attualità

«Il contratto non si tocca»: i lavoratori salernitani degli ex supermercati Carrefour in protesta davanti al punto vendita di via Posidonia

Al grido di "il contratto non si tocca" si è conclusa con successo la manifestazione organizzata dai lavoratori salernitani ex Carrefour presso il supermercato di via Posidonia 132, nel quartiere Pastena a Salerno. Questa mattina, 13 luglio, diversi i lavoratori che si sono uniti per esprimere le loro...

Alla Fondazione Ebris di Salerno la troupe della trasmissione Rai 1 "Noos" con Alberto Angela

Noos - l'avventura della conoscenza, trasmissione in onda dal 27 giugno 2024 su Rai 1 condotta da Alberto Angela, ha fatto visita alla Fondazione Ebris di Salerno, sita in via Salvatore De Renzi. La troupe, composta da una delle autrici del programma, Elisabetta Bernardi, e dal regista Gabriele Gravagna,...

I saluti del Generale Jannece a Salerno prima del nuovo incarico a Roma /foto

In una mattina carica di emozioni e ufficialità, il Generale di Divisione Antonio Jannece, attuale Comandante della Legione Carabinieri "Campania", ha fatto visita al Comando Provinciale di Salerno. Questo incontro segna uno dei suoi ultimi atti ufficiali nella regione, prima di assumere l'incarico di...

Decontribuzione Sud in scadenza, Schiavo (Confesercenti): «Urgente proroga per dare certezze alle imprese del mezzogiorno»

«C'è enorme preoccupazione per l'incertezza sulla conferma della Decontribuzione per i datori di lavoro delle regioni del Mezzogiorno, in scadenza il prossimo 30 giugno. Lo scorso maggio il Ministro Raffaele Fitto aveva annunciato la difficoltà dell'esecutivo a riconfermare la misura per il secondo semestre...

Ad Eboli una stanza dell'ascolto nella Caserma dei Carabinieri

Ieri sera, 24 giugno, alle 18, ad Eboli, presso la caserma sede della locale Compagnia dei Carabinieri, si è tenuta l'inaugurazione de "La Stanza dell'Ascolto", un'iniziativa realizzata dal Rotary Club di Eboli presieduto dall'architetto Francesca Spera. La Stanza dell'Ascolto è stata realizzata a sostegno...