Ultimo aggiornamento 1 ora fa B. Vergine del Carmelo

Date rapide

Oggi: 16 luglio

Ieri: 15 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Occhi su Salerno Costiera Amalfitana

Il Magazine di Salerno

Occhi su Salerno - Il Magazine di Salerno Il Magazine di Salerno

Caseificio "La Tramontina" - Prima Cotta, la Mozzarella di Bufala Campana fuori dal coro. Caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàSmall Boutique Hotel in Costiera Amalfitana, Villa Romana Hotel & SPAHotel Marina Riviera Amalfi - Luxury 4 Stars Holte in Amalfi - Swimming Pool - Bistrot - Gourmet

Tu sei qui: PoliticaCampania, De Luca si dichiara a favore di un’autonomia differenziata «a parità di strumenti operativi»

Pasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830

Politica

Campania, De Luca, autonomia differenziata

Campania, De Luca si dichiara a favore di un’autonomia differenziata «a parità di strumenti operativi»

“ Se decidessimo di dare più autonomia alle regioni ma a parità di strumenti operativi, io metterei la firma. Ma purtroppo non è così”, ha detto il governatore

Inserito da (PNo Editorial Board), lunedì 18 marzo 2024 08:26:22

«Noi cerchiamo di rappresentare un altro Sud. Quello dell'efficienza, che rifiuta logiche di clientela e cattiva gestione dei bilanci. Noi siamo convinti che una battaglia di rinnovamento sia indispensabile perché il Paese così non può andare avanti. Crediamo però che bisognerebbe combattere su due fronti: uno sulla concezione sbagliata dell'autonomia che penalizza il Sud, l'altro è quello della palude burocratica centralista.Stiamo assistendo a questa contraddizione: si parla di autonomia differenziata nello stesso momento in cui si sta realizzando un'operazione di centralizzazione dei poteri mai vista nel nostro Paese. Noi dobbiamo decidere, guardandoci negli occhi e parlando il linguaggio della verità, se dare il via a un contro-risorgimento nel nostro Paese oppure mantenere un obiettivo di solidarietà nazionale e coesione nazionale».

 

A dichiararlo è stato il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, lo scorso 14 marzo, intervenendo nella riunione sull'Autonomia differenziata in Commissione Affari costituzionali della Camera dei Deputati.

 

«Per contrastare la narrazione di un Sud miserabile, straccione ed inefficiente - ha proseguito il governatore, in videoconferenza - io partirei da un'operazione verità. Se decidessimo di dare più autonomia alle regioni ma a parità di strumenti operativi, io metterei la firma. Ma purtroppo non è così. In primis, la spesa pubblica allargata: al centro 17mila euro pro capite, al Sud 13mila euro, in Campania 12mila. La Campania avrebbe bisogno di 30 miliardi di euro per arrivare alla media nazionale. Per quanto riguarda il riparto del fondo sanitario nazionale, la mia Regione, pur avendo recuperato qualcosa negli anni scorsi, è ancora penalizzata per ancora 150 milioni di euro rispetto alla media nazionale, siamo l'ultima regione per posti letto e quasi 20mila dipendenti in meno nel sistema sanitario pubblico. Se risolviamo questi divari di base, io sono prontissimo ad accettare la sfida dell'efficienza nei confronti di chiunque».

Ancora, per De Luca, «quello che è scritto nell'articolo 3 è un'umiliazione intollerabile del Parlamento italiano, è uno spostamento di materie legislative sul Governo. Nell'articolo si legge che il Governo può anche rifiutare i pareri negativi delle commissioni parlamentari. Ma che democrazia è questa? Autorevoli costituzionalisti hanno ribadito che le materie legislative sono di competenza parlamentare, non del governo nazionale, né regionale. Non si può chiamare il Parlamento soltanto a mettere un timbro, se lo vuole mettere, perché se non lo mette il Governo va avanti lo stesso. Come si fa ad andare aventi senza aver definito i LEP (articolo 4), che è materia complessa, che rinvia a competenze legislative, non esecutive?Vanno definiti punti di partenza uguali per tutte le regioni: vanno definiti e finanziati i LEP. Come si fa a finanziare i LEP se si ripete che l'operazione autonomia differenziata viene fatta senza oneri aggiuntivi per lo Stato? I LEP servivano a fare la perequazione, ma in questo contesto non servono a nulla».

Per finire, secondo il Governatore, «se si dà la possibilità di fare contratti integrativi regionali che si aggiungono a quelli nazionali per quanto riguarda il personale scolastico e sanitario, il Sud è morto. Noi avevamo proposto di fare un altro tipo di autonomia, che riguarda la sburocratizzazione, cioè di trasferire alle Regioni pareri ambientali, pareri sugli impianti energetici, paesaggistici, urbanistici ed edilizi, sulla portualità e le opere interne... Perché non partiamo acquisendo una sburocratizzazione radicale che è quello che ci domandano imprese e cittadini, prima di partire con questa avventura, che pone a rischio l'unità nazionale. L'Italia ha una democrazia fragile, abbiamo grandi fratture, stiamo attenti!»

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Occhi su Salerno!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

De Luca sull’Autonomia differenziata<br />&copy; Vincenzo De Luca De Luca sull’Autonomia differenziata © Vincenzo De Luca

rank: 10559108

Politica

Caso Coscioni, Tommasetti: «L’istituzione va difesa, lasci il suo posto a Unisa»

"Dopo la sentenza della Corte di Cassazione, il dottor Coscioni deve lasciare la sua cattedra a contratto all'Università di Salerno". Lo ribadisce Aurelio Tommasetti, consigliere regionale della Campania della Lega, il primo a sollevare il problema dell'insegnamento affidato al primario della Torre Cardiologica...

Aeroporto di Salerno-Costa d’Amalfi, Cammarano e Villani: «È realtà soltanto grazie al Movimento 5 Stelle!»

«Oggi è un giorno storico per la Campania. L'aeroporto di Salerno-Costa d'Amalfi sarà uno straordinario volano per l'economia della nostra regione, decongestionerà Capodichino e consentirà a tutti di conoscere le bellezze della nostra terra, come le nostre amate aree interne. Per amore della verità,...

Aeroporto Salerno, Ferrante (Mit): «Traguardo storico, territorio mette le ali. Ora priorità metro»

"La storica riapertura dell'Aeroporto di Salerno Costa d'Amalfi, potenziato nelle strutture e nelle capacità, costituisce la pietra miliare del percorso di rilancio della provincia salernitana, della Campania e del Mezzogiorno che il Governo sta portando avanti. Siamo qui oggi per inaugurare un'infrastruttura...

Campania. Ferrante (Fi): «Assegnati 388 mln di fondi FSC a Regione, ora accelerare interventi»

«Il Governo conferma la sua grande attenzione per lo sviluppo della Campania, consentendo di realizzare investimenti cruciali per rafforzare la coesione sociale e superare gli squilibri economici. Con la delibera approvata dal Cipess sono stati assegnati alla Regione Campania oltre 388 milioni di euro...

Autonomia differenziata, Campania prima regione a chiedere referendum abrogativo

Ieri, 8 luglio, il Consiglio regionale della Campania ha approvato a maggioranza la proposta di delibera per la richiesta di un referendum abrogativo della legge sull'autonomia differenziata. Il primo quesito, che prevede la richiesta di abrogazione completa della legge, ha ottenuto 36 voti favorevoli,...